Disturbi in gravidanza

Trattamento approfondito dei sintomi della gravidanza ad Aversa

Per trattare i disturbi dovuti alla nausea e al vomito gravidici, è bene che ciascun professionista informi le proprie pazienti del fatto che si tratta di sintomi generalmente non associati ad eventi avversi in gravidanza e che si risolvono spontaneamente entro le 16 - 20 settimane di gestazione.
Tra i trattamenti farmacologici disponibili mirati alla riduzione di nausea e vomito, risultano particolarmente efficaci gli antistaminici. Se, invece, si preferisce optare per rimedi non farmacologici, è possibile assumere dello zenzero, anche se la sua sicurezza in gravidanza non è stata ancora opportunamente accertata.
Prenota subito un appuntamento
donna incinta che guarda un'ecografia

Trattamento delle perdite vaginali e del mal di schiena

Un aumento nelle perdite vaginali è un cambiamento fisiologico della gravidanza. Un approfondimento diagnostico deve essere preso in considerazione quando le perdite sono associate a prurito, dolore, cattivo odore o dolore alla minzione.
Quando necessario, la tricomoniasi vaginale può essere trattata con metronidazolo per via orale. 
La candidosi vaginale, invece, viene trattata efficacemente con imidazolo per una settimana.

Per donare sollievo alla schiena è possibile eseguire esercizi in acqua e massaggi, oppure utilizzare un cuscino cuneiforme e corsi di back care (compreso di tilt pelvico) individuali o di gruppo.

Trattamento della pirosi gastrica e della stipsi

Le donne affette da pirosi gastrica durante il periodo della gravidanza devono essere consapevoli che modifiche nell'alimentazione e nella postura assunta dopo i pasti e durante il sonno possono offrire un sollievo ai sintomi.
I trattamenti farmacologici adottati sono efficaci, ma non si hanno informazioni sulla loro sicurezza in gravidanza.

Per la risoluzione della stipsi, invece, è bene introdurre fibre alimentari nella dieta per risolvere il disturbo.

Trattamento delle emorroidi e delle vene varicose

I problemi di emorroidi possono essere alleviati modificando le proprie abitudini alimentari. Se i sintomi dovessero permanere, si possono utilizzare creme antiemorroidarie.

Le vene varicose sono un sintomo frequente in gravidanza e possono essere alleviate indossando calze elastiche che ne prevengano l'insorgenza.

Affidati ai nostri medici esperti per il trattamento approfondito dei sintomi della gravidanza.Prenota una visita contattandoci ai recapiti di riferimento!

Share by: